zorro prigioniero politico

Il famigerato e tanto ricercato Zorro della Favela è stato catturato dalla Brigata Rifondarola Favarese. Zorro si è dichiarato un prigioniero politico ma è stato comunque sottoposto a un duro interrogatorio sulle motivazioni che l’hanno portato a ostacolare la vera rivoluzione. Per farlo parlare è stata usata una speciale tecnica di tortura: il metodo “fondoschiena”. A tal pro hanno chiamato un’esperta in materia, la compagna Paola Bacchiddu. Il povero Zorro si è così sciolto come la neve sotto il sole.
Zorro della Favela, tu perdi il pelo ma non il vizio. Sei diventato un nemico giurato del popolo. La tua disinformazione, la tua IGNORANZA, la tua MALE FEDE e il DOLO ci arrecano notevoli danni d’immagine. Noi siamo una delle poche realtà politiche di Favara impegnate attivamente e quotidianamente per il bene comune e della collettività. Che hai da dire a tua discolpa?
Zorro della Favela non è un nemico di rifondazione comunista. Anzi ne apprezza il comportamento quando questo è costante e porta vantaggio alla collettività. Non vi ho voluto screditare. Su di voi ho rivolto inizialmente le mie speranze di cambiamento.
Eh, già! Su di noi hai riposto le speranze. Bel modo di farlo muovendoci guerra. Sei uno e trino. E’ un complotto borghesuccio contro di noi. Chi sono le tue fonti? Per conto di chi agisci?
Non complotto contro di voi. Lo giuro. Le mie fonti sono i soliti “muti” che a Favara sono molti. Non c’è volontà politica di annientarvi. Siete voi i veri rivoluzionari. Gli altri sono tutto fumo e niente arrosto. Almeno questo è quello che si dice di voi dentro il bunker.
Con la vicenda del Medico Competente hai preso un abbaglio. L’hai fatta grossa. Ti meriteresti di finire in un capo di rieducazione.
Il gulag con questa asfissiante tortura a colpi di natiche in faccia? No… !!! Ritratto tutto. Sarò stato forse disinformato (spesso certi muti parlano a vanvera pur di dire qualcosa). Sarò stato forse maldestro perché ingannato dal vostro silenzio a vittoria avvenuta. Sarò stato forse impertinente per aver gettato nuovamente acqua sul fuoco su questa vicenda per evitare di cadere nella stessa trappola in prossimità del rinnovo del contratto. Comunque sia andata riconosco che una stella di merito ve la siete guadagnata.
Nient’altro da dire a tua discolpa?
Chiedo di essere liberato. Lo so che i tempi sono cambiati e che anche voi in fondo siete buoni. Prometto solennemente di non farvi più INCAZZARE senza motivo fondato. Prometto anche di non seguire le voci delle sirene che mi portano nella direzione sbagliata. Sono un prigioniero politico ma chiedo che non mi mandiate al campo di rieducazione ma ai servizi sociali.

 

Come andrà a finire con il povero Zorro della Favela? Sarà liberato dalla Brigata Rifondarola Favarese? Si mostreranno buoni e umani? Attendiamo il loro comunicato stampa sulla vicenda.

3 thoughts on “ZORRO, PRIGIONIERO POLITICO

    1. Grazie. I veri amici si vedono anche nel momento del bisogno.
      A buon rendere.

  1. Come promesso, Caro Zorro (FAVELA FAVARA Report & News, Favarablob Diego) ho messo una buona parola sulla condizione politica reclusa della tua figura, in modo che gli amici di Circolo Prc Favara Francesco Giancani, Francesca Palumbo, Enza Russello, Salvatore Lombardo Scalzo Rosso) possono metterci una “falce e martello” sopra. Accettiamo le “indirette” scuse da te manifestate. Ma ad una condizione:
    Dovrai prestarti ai “Servizi Sociali”.
    Dovrai in buona sostanza propagandare il Bene Comune, mettendo in atto non solo l’informazione delle tue sempre puntigliose e attente denuncie “locali”, ma propagandando già a partire da subito i risvolti positivi delle azioni messe in atto di chi vuole cambiare Favara in meglio.
    Ed in questi “personaggi nascosti” tu dovrai essere la guida, il primo mattatore, quello che si batte non solo per le ingiustizie ma per “donare” azioni a sostegno di una Favara migliore.
    Caro Zorro, sei pronto a questa nuova sfida? Io sono convinto di Sì.
    Con affetto
    Massimo

Comments are closed.