Non è certamente per farci gli  affari di altri, ma l’ultimo comunicato del partito democratico di Favara è veramente esilarante.

Da partito politico Ncd  Favara rimane in attesa di capire la linea di confronto del Pd, rispetto alla città e all’azione amministrativa del loro sindaco… mal digerito.

Appena qualche giorno fa’ avevamo fatto una semplice considerazione politica soffermandoci sul fatto di un partito sempre più Manganella-dipendente, oggi possiamo chiaramente dire di avere avuto ragione, l’ultimo loro comunicato da libro cuore è la fotografia reale del partito di Renzi a Favara.   Un partito che oggi guida la città e che nel suo variegato corollario di anime non riesce a fare altro che limare documenti dove tutto e’ il contrario di tutto, dove trovano campo e spazio mille sentimenti contrastanti nei confronti del primo cittadino, che qualcuno vorrebbe sostenere, altri contrastare per default e taluni giocare con piu’ carte…i piu’! Nel frattempo Manganella continua per la sua strada accompagnato dalla parte piu’ consistente del suo partito, anzi fregandosene  dei suoi compagni di tessera.

L’ultimo documento rappresenta un moderno esempio di come si sarebbe potuta evitare la guerra in medio-oriente, bastava prendere sempre piu’ tempo ed aspettare che i tanti problemi si risolvessero da soli, quando si risolvono da soli!

Poveri noi, illusi dal loro giovane, ma purtroppo inascoltato segretario locale, nel pensare di poterci confrontare con un partito trasparente e moderno.

Riaffiorano invece ,purtroppo, le solite logiche comuniste del tutti contro tutti ,seguendo la strada del puro autoreferenzialismo politico dove il bene e il male possono essere anche la stessa cosa .

La citta’ intanto soffre ,piegata da una profonda crisi economica che, sempre piu’ ,necesssita’ solidarieta’ e rispetto.

Noi cerchiamo di fare con impegno la nostra parte, ci unisce un forte legame con la nostra citta’, superando anomalie  e difficolta’, ma  sempre con lo spirito propositivo della buona e costruttiva politica.

Il sindaco rafforza dentro il suo partito, anche quando non si presenta al direttivo, la sua posizione di unico vero leader locale del partito democratico,partito sempre con maggiori connotazioni Renziane e con un coordinatore locale da sacrificare a superiori interessi …….intanto si esercitano a scrivere lettere e documenti per ritardare una decisione che mai arrivera’.

Vuoi vedere che alla fine della favola riproporranno …Manganella ???.?