angelo-messinese-rosario-crocetta-favara

Angelo Messinese uomo per tutte le stagioni? Dismessi i panni di vice sindaco di Favara amministrazione retta da un’alleanza di centro destra, di punto in bianco salta fuori come candidato all’A.R.S. nello schieramento di centro sinistra a sostegno del candidato del PD Rosario Crocetta. Un bel valzer con cambio di dama finale. Che genere di politico è Angelo Messinese? E’ uno spregiudicato e abile stratega politico o è il solito Gian Burrasca con doti luciferine di un gatto dalle sette vite? Da tempo Angelo Messinese si propone come un protagonista della scena politica di Favara ma, a oggi, i risultati sono stati sempre deludenti.

Messinese è stato l’uomo di punta per l’elezione a sindaco di Rosario Manganella ma nell’anno trascorso da amministratore al Comune di Favara la “debacle” è stata emblematica: grazie al suo autoritario e impudente comportamento è riuscito a inimicarsi i propri amici del gruppo MPA al quale lui stesso apparteneva e ad arroccarsi nel suo ambito ruolo. Non c’è opera, progetto, iniziativa intrapresa, in questo periodo che sia oggi degna di nota. In passato Angelo Messinese è stato protagonista di vicissitudini politiche sempre fallimentari (uno degli ultimi casi è stato quello delPatto per Favara) che hanno dimostrato la pochezza del suo spessore politico. Miracolosamente, però, Angelo Messinese è sempre risorto dalle macerie. Alle scorse elezioni regionali, cavalcando l’onda lunga di Raffaele Lombardo, ottenne circa 4.500 voti. Quanti voti otterrà questa volta con questo abbraccio fatale al traino di Rosario Crocetta? Risorgerà ancora una volta e lo ritroveremo prossimamente nello scenario politico di Favara oppure sarà la sua fine politica?