il puparo di Favara Nino Bosco

A Favara, la campagna elettorale per le elezioni politiche del prossimo 5 giugno 2016, si arricchisce di nuovi particolari. Da fonti autorevoli circola la tesi che i due candidati a sindaco di Favara Gabriella Bruccoleri e Gaetano Airò siano figli di un unico disegno politico: quello orchestrato da Angelino Alfano per mezzo del suo lacchè onorevole Nino Bosco. Infatti, se da un lato Gabriella Bruccoleri è appoggiata dall’onorevole Nino Bosco (NCD) e quindi da Angelino Alfano, dall’altro lato Gaetano Airò è appoggiato dall’onorevole Vincenzo Fontana (NCD), anche lui alfaniano di ferro. E’ lecito a questo punto porsi dei quesiti: perché Angelino Alfano avrà permesso all’onorevole Vincenzo Fontana di giocare una partita in casa di Nino Bosco? Siamo di fronte a uno scontro tra alfaniani di ferro, per ragioni di bottega che al momento sfuggono, oppure è stato messo in scena un teatrino, ai danni dell’ignaro popolo coglione, per contenere i danni collaterali che la mistica Gabriella Bruccoleri potrebbe causare? Appare, dunque, verosimile l’idea che Angelino Alfano è il regista occulto della sceneggiata dei due candidati a sindaco alternativi tra di loro, e ciò anche in funzione di argine alla piena che si dovrebbe riversare al movimento cinque stelle. In considerazione di ciò, appare chiaro che i due candidati Gabriella Bruccoleri e Gaetano Airò stanno recitando il ruolo degli utili idioti. Chi dei due alla fine sarà “utile” e chi “idiota”? La “broccola” o “il figo”? E’ scontato che chi otterrà più voti domenica 5 giugno al ballottaggio piglierà tutti quelli dell’idiota che non ce l’ha fatta.

2 thoughts on “IL BALLETTO DEGLI UTILI IDIOTI

  1. figli prediletti ,siete ancora in tempo . cercate di far prevalere l’ingegno e la poca sapienza che sovrasta il vostro acume , NON VOTATELI !

  2. Non lasciamogli fare il loro gioco, non lasciamoci pilotare a loro piacimento, votiamo uno di noi, uno che non ha mai vissuto di politica ma per la politica! non ascoltiamo le parole ma guardiamo ai fatti di quest’ultimo decennio.
    Il professionista scelto per l’immagine, non ha potuto governare perché non hanno considerato che potesse avere una mente pensante …
    L’insegnante figlio di un inciucio politico ha lasciato una eredità che è sotto gli occhi di tutti.
    Gli inciuci non danno mai buoni frutti perché sono figli di compromessi che nel tempo rischiano sempre di saltare…
    Oggo abbiamo una alternativa: tra i vari disonesti qualcuno meno peggio degli altri c’è : puntiamo su di lui! Guardiamo al suo lavoro degli ultimi 5 anni e fidiamoci dei farti, della coerenza politica e della forza delle idee di chi viene dal popolo e per il popolo si spende senza secondi fini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *