piazza itria favara

Favara ancora una volta si conferma terra di far west. Chiunque ha la forza si sente autorizzato a dettare legge. Non c’è sceriffo o autorità che tenga. L’ultimo esempio è quello che vede demolito un tratto di spartitraffico tra la via Ugo Foscolo e la piazza Itria per dare lustro a un negozio di prossima apertura.

Un alberello e un muretto di calcestruzzo che offuscavano la visibilità del nuoco esercizio commerciale  e soprattutto non consentivano di poter parcheggiare liberamente davanti l’attività, come è uso e costume fare a Favara. Risultato?Parcheggio selvaggio e auto spesso in doppia fila.  Sono certo che non c’è stata alcuna autorizzazione comunale a riguardo per la modifica dello spartitraffico e la cosa che più inquieta è che il fatto e avvenuto sotto gli occhi di tutti e senza che si levasse alcuna indignazione. Grazie alla segnalazione di un attento lettore del blogho deciso di mettere in vetrina questo ennesimo abuso ai danni del bene comune a vantaggio dell’interesse privato.Come potrà mai cambiare Favara in meglio se si continua a calpestare e denigrare la legalità?  Perché ancora una volta le autorità se ne stanno in ossequioso silenzio?

6 thoughts on “FAVARA, FAR WEST

  1. Bhe almeno ne hanno fatto un ampia piazza,a me non dispiace,quel spartitraffico era veramente orrendo.

  2. carissimo zorro mi meraviglio come uno come lei ke critica positivamente quello ke succede a favara non ha apprezzato questa piccolissima opera ke ha migliorato tanto questa zona molto trafficata . personalmente hanno fatto piu ‘ ke bene a toglierlo.cerch i di criticare chi peggiora favara e non chi cerca di migliorarla.

  3. tutto falso quello ke hanno fatto è stato regolarmente autorizzato dal comune e dal comando dei vigili urbani, e non solo a costo zero poichè tutti i commercianti della zona hanno contribuito con le proprie risorse a risolvere un problema che esisteva da tantissimi anni.
    Questo deve essere considerato un esempio di collaborazione tra pubblico e privato nel massimo rispetto della trasparenza e legalità.

  4. Delle due l’una. Lo spartitraffico così com’era non aveva affatto senso. Era di intralcio alla normale circolazione. Ergo, o si prolungava per intero fino alla rotonda in modo da regolare il traffico veicolare in salita da via ugo foscolo e in discesa da via Mendola oppure si toglieva riportandolo alla originale linea con la via Mendola. Personalmente credo che il prolungamento potesse essere una soluzione anche migliore….ma le vecchiette come avrebbero attraversato la strada per andare a messa la domenica?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *