castronovohome

Questa Dirigenza, riunitasi per esaminare il futuro della A.S.D. Pro-Favara 1984, a seguito di un ampio e acceso dibattito prende atto che nessuna forza imprenditoriale, commerciale ed economica intende sostenere anche con piccoli contributi la gestione della squadra, lasciando di fatto isolati tutti gli sforzi che questo gruppo dirigenziale ha portato in questi tre anni. Siamo reduci da tre anni intensi, con una promozione ottenuta in Eccellenza, una finale play-off, una finale di Coppa Italia e poche settimane fa, di una salvezza nel campionato di Eccellenza, il massimo torneo Regionale.
Al mancato coinvolgimento delle forze produttive del paese, tranne che in piccoli casi particolari e di questo li ringraziamo pubblicamente, si aggiunge anche e soprattutto l’indifferenza più totale dell’Amministrazione Comunale da lei diretta, incapace di elargire anche un minimo contributo sia in denaro che in servizi. Ricordiamo che anche le pulizie e la gestione dell’igiene allo stadio “Giovanni Bruccoleri” nell’ultimo periodo è stata assicurata da questa società, in collaborazione con tutte le altre società che hanno usufruito dello stadio. Ora siamo arrivati al capolinea, noi amiamo Favara e la Pro-Favara e non vogliamo vedere distrutto un giocattolo sportivo che ancora riesce ad appassionare un buon numero di tifosi, e che toglie dalla strada tanti ragazzini che si affacciano allo sport, tramite la nostra juniores e la scuola calcio. Non vogliamo lasciare una città di oltre 30.000 abitanti priva dello sport piu’ popolare al mondo.
Per queste ragioni abbiamo deliberato di consegnare la squadra nelle sue mani, affinchè, con il suo Autorevole intervento si riesca ad allargare la base societaria o addirittura l’intera società ad altri gruppi imprenditoriali.
Noi non siamo legati alle cariche, ma al movimento sportivo. Pertanto comunichiamo le nostre dimissioni da ogni carica e chiediamo di intervenire urgentemente sulla vicenda, poichè tra meno di un mese scade l’iscrizione al prossimo campionato e dunque il proseguimento della vita calcistica della città. Ci farebbe piacere che la sua azione trovasse il pieno appoggio del Consiglio Comunale e della deputazione locale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *